CALCIOCalcio in lutto, addio a Sinisa Mihajlovic: ci lascia un uomo gigante

Dicembre 17, 2022

Un fulmine a ciel sereno, una notizia che scuote il mondo del calcio, ma non solo: addio a Sinisa Mihajlovic, un uomo gigante. Ha combattuto per tre anni contro la leucemia, a petto in fuori e con immenso coraggio. Ci ha dato innumerevoli lezioni, ci ha sorpreso e ci ha fatto emozionare. Ora ci sta facendo piangere, perchè il suo addio era inaspettato e nessuno era pronto. Anche se, probabilmente, a salutare uomini così grandi pronti non lo si è mai.

Mihajlovic e una vita per il calcio

Nato in Serbia nel 1969, ha dedicato la sua vita al pallone. Un’infanzia difficile e una palla come valvola di sfogo. Calciandola ha iniziato a scrivere la storia, la sua e quella delle maglie che ha vestito. Con la Stella Rossa è entrato nella leggenda, alzando al cielo l’allora Coppa dei Campioni nel 1991. Un anno dopo il suo arrivo in Italia, alla Roma, su richiesta esplicita di Vujadin Boškov, che per Sinisa è stato molto più di un allenatore. Dopo i giallorossi la Sampdoria, prima di vincere lo Scudetto con la Lazio e diventarne una bandiera. La carriera da calciatore l’ha chiusa all’Inter, iniziando in nerazzurro quella di allenatore come vice del suo grande amico Roberto Mancini.

Sinisa Mihajlovic Lazio
Sinisa Mihajlovic Lazio

La prima panchina è stata Bologna, la stessa squadra che ha guidato per l’ultima esperienza in carriera, quasi come fosse la chiusura di un cerchio. Poi Catania, Fiorentina, la nazionale Serba, Sampdoria, Milan, Torino, nove giorni allo Sporting Lisbona, prima di tornare a Bologna nel 2019. Lo piange la città emiliana, che gli ha dedicato un tributo, sicuramente il primo di tanti, nel match di Eurolega tra la Virtus e il Maccabi Tel Aviv. Lo piange tutto il mondo del calcio, con i centinaia di messaggi di cordoglio che sono arrivati per lui. Sinisa, però, lo piangono tutti: donne e uomini di sport e spettacolo, gente che ha seguito la sua malattia, grandi e piccoli che hanno preso forza dal modo in cui ha combattuto.

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic

Il guerriero ci ha salutati in un pomeriggio di dicembre, ma sappiamo tutti che Mihajlovic sarà per sempre. Ha guardato in faccia la leucemia, l’ha sfidata, e siamo sicuri che non ha perso. Mancherai al calcio, mancherai a tutti.

Fai buon viaggio Sinisa.

 

GiuseppeCervellera

cerchi qualcosa sul nostro portale?

Cerca su stargame.news le notizie, gli articoli, le curiosità e tutto quello che può servirti per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello sport e degli e-games

STARGAME-logo-100

Per informazioni e contatti:

STARGAME-LOGO

Copyright by stargame.news. All rights reserved.

RSS
YouTube
YouTube
Instagram