CALCIOSPORTNapoli, Osimhen è una furia anche senza Kvara: è la prova del nove?

Novembre 6, 2022

Sconfitta ad Anfield e infortunio di Kvaratskhelia: i presupposti per un passo falso c’erano, ma il Napoli ed Osimhen non erano affatto d’accordo. Più forti di tutto, gli azzurri hanno espugnato anche Bergamo, superando l’Atalanta e mandando un chiaro messaggio a tutte le altre contendenti. Dopo aver battuto il Milan a San Siro, Lazio e Roma allo Stadio Olimpico, ora anche il colpo al Gewiss Stadium contro gli orobici. Non può essere un caso. Questa squadra continua a sorprendere, e non ha nessuna intenzione di fermarsi.

Napoli più forte di tutto

Non sono stati giorni semplici in casa azzurra. In Champions è arrivata la prima sconfitta stagionale, seppur indolore, dopo una prestazione comunque ottima in casa del Liverpool. Extra campo i furti subiti da Kvaratskhelia e Kim hanno turbato l’atmosfera di Castel Volturno. Come se non bastasse, poi, nella rifinitura alla vigilia della sfida all’Atalanta si è fermato anche Kvara. C’erano tutti i presupposti per poter inciampare e fare il primo passo falso in campionato.

Qualcuno lo ha pensato, qualcuno ci ha sperato – vedi le inseguitrici -, qualcuno lo dava addirittura per certo. Invece i ragazzi di Spalletti sono stati più forti di tutto, e hanno espugnato il campo orobico con una prestazione diversa dal solito, ma pur sempre sontuosa.

Osimhen furia azzurra

La partita al Gewiss Stadium si era anche messa in salita. Fallo di mano di Osimhen sugli sviluppi di calcio d’angolo e rigore per gli orobici, perfettamente trasformato da Lookman. Poi, però, proprio l’attaccante nigeriano è salito in cattedra e ha deciso di prendersi, ancora una volta, la scena. Il vantaggio nerazzurro è durato quattro minuti, prima che il bomber insaccasse in rete l’1-1 con un colpo di testa su assist di Zielinski. Nessuna esultanza, niente maschera tolta: ha preso il pallone dalla rete ed è andato diretto verso centrocampo. L’1-1 non poteva bastare.

Atalanta Napoli Osimhen
Atalanta Napoli Osimhen

Dodici minuti dopo, ancora Osimhen è stato decisivo. Sgasata sulla fascia e palla in mezzo per Elmas, che ha battuto Musso e ha portato il Napoli in vantaggio. Proprio il macedone, chiamato da Spalletti al compito più arduo: sostituire Kvaratskhelia. L’ennesima dimostrazione delle straordinarie carte che ha il tecnico azzurro nel suo mazzo. Qualsiasi sia la sua scelta, è comunque una scelta positiva. I fatti gli stanno dando ragione.

Atalanta Napoli Elmas
Atalanta Napoli Elmas

Napoli forza 9: regna Osimhen

L’Atalanta ha provato l’assalto per tutto il match, tra traverse rocambolesche e parate di Meret, ma il muro azzurro ha retto. Sono nove vittorie consecutive, decisivo ancora una volta il numero nove, per quella che, senza Kvara, è stata un po’ la prova del nove. Osimhen si è preso in mano questo Napoli, ha zittito ogni critica, e non ha intenzione di fermarsi. In questo momento, però, chi può fermare questa squadra? Probabilmente nessuno.

GiuseppeCervellera

cerchi qualcosa sul nostro portale?

Cerca su stargame.news le notizie, gli articoli, le curiosità e tutto quello che può servirti per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello sport e degli e-games

STARGAME-logo-100

Per informazioni e contatti:

STARGAME-LOGO

Copyright by stargame.news. All rights reserved.

RSS
YouTube
YouTube
Instagram