CALCIOMourinho-Juve, ennesimo capitolo: la Roma esce indenne dallo Stadium

Agosto 28, 2022

La faida sportiva tra Josè Mourinho e la Juve ha vissuto l’ennesimo capitolo, il terzo da quando il portoghese siede sulla panchina della Roma. Allo Stadium è andato in scena il primo big match della stagione per le due compagini, e non sono di certo mancate le emozioni. Dal ritorno di Paulo Dybala a Torino, inneggiato nel pre partita dalla curva bianconera e chiamato a prendersi gli applausi, allo show del tecnico portoghese a fine match nel commentare la partita.

Nel primo tempo abbiamo avuto fortuna. Negli spogliatoi ho detto alla squadra che mi vergognavo di loro. Pregavo per finire 1-0. Non dico che abbiamo meritato perché darei alla mia squadra un valore che non ha avuto”. Lucido, deciso, impattante. Il tecnico giallorosso ha analizzato così l’1-1 finale. Senza mezzi termini e con un messaggio chiaro alla sua squadra: non si può scendere in campo come è stato fatto ieri a Torino, non è ammissibile.

Uomo Juventus

Dusan Vlahovic doveva dare una risposta immediata alla scialba prestazione della seconda giornata contro la Sampdoria. Ci ha messo solo 77 secondi. La punizione dell’attaccante serbo è stata un autentico capolavoro balistico. Un calcio da fermo perfetto, che ha riportato la Juventus a segnare su calcio di punizione dopo due anni. L’ultimo a riuscirci era stato Cristiano Ronaldo. Vlahovic ha risposto subito in questo modo, aggiungendo al suo bagaglio un’altra skill che a Torino non avevano ancora visto. Certo che, se dovesse iniziare a segnare anche su calcio di punizione, chi lo fermerebbe?

Da segnalare la presenza da titolare di Fabio Miretti e la sua grande prestazione, ancora una volta. Vederlo in campo dal primo minuto è stato un bello spot per il nostro calcio. Abbiamo anche in Italia i giovani di valore.

Miretti Juve Roma
Miretti Juve Roma

É la Roma di Mourinho

Tanta, tantissima fortuna. Il primo tempo della formazione giallorossa è stato pura fortuna. Chiudere 1-0 dopo una prestazione estremamente insufficiente è uno di quei segnali che devi saper cogliere e devi poi portare a tuo favore. Così è stato. Nel secondo tempo la Roma ha approfittato di quanto successo nel primo e ha portato a casa un punto. Lo ha fatto con la sua coppia d’attacco che vuole regalare meraviglie. Meraviglie come l’assist di Dybala in sforbiciata per Abraham, che ha fatto 1-1 e ha ringraziato Paulo con un bacio volante. L’intesa c’è, ma bisogna migliorare le situazioni di campo.

La Roma di Mourinho esce indenne dallo Stadium e resta nel gruppo di testa con 7 punti, la Juve di Allegri si porta a 5 e dimostra ancora che c’è da lavorare. I soliti bianconeri dal doppio volto, i soliti giallorossi Mourinhani. L’1-1, però, lascia un pizzico di amaro in bocca alla Juventus.

 

GiuseppeCervellera

cerchi qualcosa sul nostro portale?

Cerca su stargame.news le notizie, gli articoli, le curiosità e tutto quello che può servirti per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello sport e degli e-games

STARGAME-logo-100

Per informazioni e contatti:

STARGAME-LOGO

Copyright by stargame.news. All rights reserved.

RSS
YouTube
YouTube
Instagram