CALCIOItalia-Inghilterra, Raspadori si prende la 10 e il tiro a giro: è la rinascita?

Settembre 24, 2022

Italia-Inghilterra doveva essere la partita di Giacomo Raspadori, e così è stato. Il neo calciatore del Napoli è sicuramente l’attaccante italiano del momento, sia per le vicende di campo che per quelle extra campo. Il suo trasferimento dal Sassuolo al Napoli in estate, infatti, è stato uno dei tormentoni del calciomercato estivo. Lui, cresciuto in neroverde, ma desideroso di affrontare la prima grande sfida della sua carriera. Nonostante avesse già vinto un Europeo. L’inizio con il Napoli è stato incredibile, tra un gol decisivo al Maradona all’ultimo secondo e la gioia della prima rete in Champions League in quel di Glasgow.

Italia-Inghilterra, la notte di Raspadori

Cosa chiedere di più dopo un inizio così con la maglia del proprio club? Una notte magica con la maglia della Nazionale. Da un azzurro all’altro, Jack si è tolto la grande soddisfazione di avere la sua, personale, notte azzurra. Una notte azzurra iniziata già prima della sfida di San Siro tra Italia e Inghilterra, quando nell’assegnazione dei numeri di maglia a Giacomo Raspadori è stata assegnata la numero 10. Il peso era incredibilmente sulle sue spalle, dato che viste le numerose defezioni lui era praticamente uno dei leader del gruppo.

italia inghilterra raspadori
italia inghilterra raspadori

In campo, probabilmente, il peso della 10 lo ha sentito. Non la sua miglior partita, fino al minuto 68′. Lancio di Bonucci, il solito lancio di Leo a scavalcare la difesa, e aggancio magico di Jack. Si volta, rientra, e tira a giro sul secondo palo battendo Pope. A qualcuno ha ricordato il gol alla Del Piero, a qualcun altro il tiraggir di Lorenzo Insigne. Da numeri 10 a numero 10. Un gol meraviglioso, che ha coronato una grande prestazione dell’Italia di Mancini e che ha consacrato, forse in maniera definitiva, l’attaccante del Napoli come uno degli assi del futuro azzurro.

italia inghilterra raspadori
italia inghilterra raspadori

Paradosso Italia

La rete messa a segno da Raspadori, unita a due grandi parate del fischiatissimo Gigio Donnarumma, hanno regalato agli Azzurri la possibilità di giocarsi l’accesso alle final four di Nations League nell’ultima sfida contro l’Ungheria. Un paradosso, pensando che nel girone c’erano anche Germania e Inghilterra. Un paradosso, pensando alle tante rotazioni fatte dal CT in queste sfide di Nations League. Un paradosso, pensando che l’Italia non è qualificata ai Mondiali.

Dalla vittoria di San Siro deve ripartire la scalata, non c’è più tempo per i rimpianti e per guardarsi indietro. Deve iniziare un nuovo progetto e un nuovo capitolo azzurro. Ripartiamo dai Raspadori, dalla fame vista in campo, dalla voglia di onorare l’azzurro.

GiuseppeCervellera

cerchi qualcosa sul nostro portale?

Cerca su stargame.news le notizie, gli articoli, le curiosità e tutto quello che può servirti per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello sport e degli e-games

STARGAME-logo-100

Per informazioni e contatti:

STARGAME-LOGO

Copyright by stargame.news. All rights reserved.

RSS
YouTube
YouTube
Instagram