CALCIOSPORTChampions, Napoli stellare: Liverpool annichilito al Maradona

Settembre 8, 2022

Notti come quelle vissute al Maradona ci ricordano cosa sia la Champions League, vittorie come quella del Napoli sul Liverpool sono la spiegazione più grande di quanto sia magico il gioco del calcio. Una partita clamorosa, un risultato inaspettato e roboante, un tripudio azzurro che ha fatto esplodere lo stadio intitolato al Pibe De Oro, che dall’alto sarà sicuramente fiero della sua squadra. Un 4-1 pazzesco dei ragazzi di Luciano Spalletti, contro la squadra vice campione d’Europa che ha dominato in lungo e in largo negli ultimi anni.

Maradona da 113 decibel

Il Napoli questa partita l’ha vinta ancor prima di iniziare. 120 decibel è la potenza del suono di un aereo che decolla, 113 decibel è stata la potenza del The Champions urlato dai cinquanta mila supporters napoletani presenti all’interno dello stadio. Un urlo che ha fatto tremare gli spalti e che ha dato ai calciatori partenopei una carica incredibile per iniziare il match. Pronti via, il Napoli era già in vantaggio con il rigore di Zielinski. Sono bastati 5 minuti agli azzurri, ma già dopo 42 secondi il palo colpito da Osimhen era presagio di un match incredibile.

Napoli, goleada e lacrime argentine al sapore di Champions

Al 20° minuto gli azzurri hanno anche avuto l’opportunità di raddoppiare, ma Osimhen si è fatto parare da Alisson il secondo calcio di rigore della serata, che lui stesso si era procurato. La serata storta di Osimhen è proseguita dopo pochi minuti, con il riacutizzarsi del problema che lo aveva tenuto in dubbio per il match. Prima, però, c’è stato il 2-0 di Anguissa dopo un’azione meravigliosa e un super scambio con Zielinski. Al minuto 41 Osimhen ha lasciato il campo, sostituito da Giovanni Simeone. Lui che aveva il sogno di giocare la Champions League, lui che aveva il sogno di giocare in Champions League. Gli sono bastati 3 minuti per realizzare il suo più grande sogno, che ha anche tatuato sul polso. Assist pazzesco di Kvaratskhelia, autore di una partita strabiliante, e tap-in del Cholito, che è crollato a terra in lacrime per l’emozione del primo gol europeo.

Champions Napoli Liverpool Maradona Simeone
Champions Napoli Liverpool Maradona Simeone

3-0 a fine primo tempo era un risultato inimmaginabile per chiunque, 4-0 dopo due minuti dall’inizio della ripresa con doppietta di Zielinski ancora di più. Ci ha provato a riaprirla Luis Diaz, ma è stato solo il classico gol della bandiera che ha fissato il match sul 4-1 finale.

Disastro Liverpool: Klopp, che succede?

Un Napoli sontuoso, certo, ma anche un Liverpool troppo brutto per essere vero. Gli uomini di Jurgen Klopp hanno giocato una partita disastrosa, sono entrati in campo con l’approccio sbagliato e hanno confermato le impressioni negative di inizio stagione. L’inizio a rilento in Premier League aveva già lanciato un segnale, la brutta sconfitta alla prima in Champions League è la conferma. Questa squadra non gira come dovrebbe, probabilmente colpa anche dei tanti infortuni, ma ai Reds urge ritrovarsi per continuare ad ambire ai traguardi più prestigiosi.

Champions Napoli Liverpool Maradona
Champions Napoli Liverpool Maradona

Una serata di Champions League che lascia strascichi importanti, soprattutto in casa Napoli, soprattutto se batti il Liverpool, soprattutto se fai 4 gol al Maradona. Sono quelle vittorie che ti danno una spinta in più, che ti portano il morale alle stelle e che ti permettono di aumentare l’autostima.

Questa squadra vuole togliersi delle soddisfazioni importanti, nonostante la rivoluzione estiva.

Questa squadra può togliersi soddisfazioni importanti, nonostante la rivoluzione estiva.

GiuseppeCervellera

cerchi qualcosa sul nostro portale?

Cerca su stargame.news le notizie, gli articoli, le curiosità e tutto quello che può servirti per rimanere sempre aggiornato sul mondo dello sport e degli e-games

STARGAME-logo-100

Per informazioni e contatti:

STARGAME-LOGO

Copyright by stargame.news. All rights reserved.

RSS
YouTube
YouTube
Instagram